Spread the love

   Non ha apparenza né bellezza per attirare i nostri sguardi, non splendore per poterci piacere. Disprezzato e reietto dagli uomini, uomo dei dolori che ben conosce il patire, come uno davanti al quale ci si copre la faccia; era disprezzato e non ne avevamo alcuna stima. Eppure egli si è caricato delle nostre sofferenze, si è addossato i nostri dolori; e noi lo giudicavamo castigato, percosso da Dio e umiliato. Egli è stato trafitto per le nostre colpe, schiacciato per le nostre iniquità. Il castigo che ci dà salvezza si è abbattuto su di lui; per le sue piaghe noi siamo stati guariti.                                                    (Is  53,2-5)

   Il Venerdì Santo la Chiesa ci invita più che mai a rivolgere lo sguardo dell’anima all’evento e al mistero della passione di Gesù Cristo, nostro Signore, da una parte per prendere consapevolezza della realtà e della gravità del nostro peccato, e dall’altra per scorgere in essa il segno supremo dell’amore che ha spinto il Creatore a dare la vita per le sue creature. Nella speranza che giovi a questo scopo, abbiamo pubblicato l’audio di una catechesi quaresimale, tenuta nei giorni scorsi, e che potete trovare nel menù MEDIA \ AUDIO, oppure cliccando il pulsante qui sotto. Buon ascolto e buona meditazione!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: